calcolo strutturale on-line

verifiche del contenimento
  del consumo energetico

IL PONTEGGIO METALLICO FISSO

Utilizzo del ponteggio metallico in edilizia

 

Nei cantieri edili la caduta dall’alto è la principale causa di infortunio o morte. Per l’incolumità dei lavoratori di un cantiere edile che comporta il rischio di caduta dall’alto, la legislazione vigente indirizza verso l’uso di sistemi di protezione collettiva piuttosto che verso dispositivi di protezione individuale. Opera provvisionale principe per la protezione collettiva per i lavori in quota è senza dubbio il ponteggio metallico. La cura nel montaggio, smontaggio e utilizzo del ponteggio metallico è elemento chiave per la sicurezza degli operatoti di un cantiere edile.

Per la messa in opera del ponteggio occorre che esso abbia un’apposita autorizzazione ministeriale, istruzioni e schemi di montaggio. Qualora il ponteggio debba essere montato ‘fuori schema’ o per altezze superiori a 20 metri occorre un progetto del ponteggio redatto da un professionista abilitato. In ogni caso, prima della messa in opera di un ponteggio, il datore di lavoro redige un piano i montaggio, uso e smontaggio dello stesso (Pi.M.U.S.). La messa in opera di un ponteggio deve essere compiuta da almeno due addetti qualificati, con la supervisione di un preposto ai lavori.

Di seguito si riportano gli schemi di montaggio di un ponteggio utilizzato per lavori di manutenzione straordinaria di una copertura di un edificio posto in comune di Pisa, loc. Tirrenia.

 

Torna alla home page

Torna allo storico delle notizie