calcolo strutturale on-line

verifiche del contenimento
  del consumo energetico

SISMABONUS

Detrazioni fiscali fino all'85% per interventi di miglioramento sismico

 

La legge di stabilità del 2017 ha introdotto, nel campo dell’edilizia, il primo strumento fiscale volto al miglioramento della sicurezza del patrimonio edilizio esistente nei confronti delle azioni sismiche. Tale strumento fiscale, denominato SISMABONUS, è in vigore dal primo marzo 2017 e resterà attivo fino al 31 dicembre 2021.

In particolare il Decreto Sismabonus e le relative Linee guida per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni, forniscono i criteri per la classificazione degli edifici esistenti in 8 classi di rischio sismico (A+, A, B, C, D, E, F, G in ordine a partire dalla categoria meno rischiosa).

Il decreto prevede la possibilità di una detrazione fiscale relativa alle spese sostenute per il miglioramento dei parametri sismici di edifici con destinazione residenziale e produttiva ricadenti nelle zone sismiche 1, 2, 3 (quasi tutto il territorio nazionale).

Tale detrazione fiscale, della durata di 5 anni ed importo massimo pari a €96.000,00 per ogni unità immobiliare, è pari al 50% qualora vengano migliorati i parametri sismici ma l’edificio rimanga comunque nella medesima categoria.

La detrazione è pari al 70% qualora l’edificio aumenti di una categoria sismica e può arrivare all’80% nel caso di miglioramento di due o più categorie sismiche. Per le parti comuni di edifici condominiali, le precedenti percentuali di detrazione spese sono rispettivamente del 75% e dell’80%.

Oltre al suddetto SISMABONUS, restano in vigore le agevolazioni fiscali al 65% per la RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA degli edifici (riqualificazione involucro, sostituzione di infissi, isolamento termico di pareti e coperture, sostituzione caldaie e impianti di riscaldamento, installazione di pannelli solari e schermature solari) e al 50% per la RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA degli edifici residenziali.

 

Torna alla home page

Torna allo storico delle notizie